AVVISO IMPORTANTE

Gentilissimi Clienti, Fornitori e Collaboratori,

a seguito dei recenti avvenimenti legati alla diffusione del Virus Covid19, meglio noto come Coronavirus, teniamo ad informare che i nostri uffici SONO OPERATIVI. Pur rispettando le linee guida precauzionali suggerite dall’OMS, tutto il nostro staff è al lavoro e disponibile. Il nostro Studio affronta questa situazione con il consueto impegno e senso di responsabilità, e con la viva speranza che tutto possa tornare presto alla normalità. Rimaniamo a vostra completa disposizione:

Tel. + 39 0536 945 931

Una Piscina perfetta

Ti piacerebbe realizzare la tu piscina ma credi di non avere spazio?

Hai mai pensato di realizzarla in prossimità del confine della tua proprietà? Generalmente hai a disposizione 5mt ed una splendida piscina, magari 5×3, sarebbe ideale per le giornate estive!

Bene lo spazio lo abbiamo trovato … ora ti chiederai ma quanto mi costa! Ebbene, una piscina 5×3 costa come un’autovettura segmento C (una VW Golf ad esempio) ma non si deprezza … anzi, aumenta il valore della tua abitazione!

Contattaci e saremo felici di realizzare il tuo sogno.
#StudioBazzani #ProgettazionePiscine #25AnniProfessionalità

Porta rototraslante

Ecco una soluzione innovativa per gli spazi mini. La porta rototraslante è girevole: ha infatti un particolare meccanismo di apertura che permette di aprirla in entrambe le direzioni. L’anta gira su stessa, il raggio d’apertura è ridotto e l’ingombro diventa minimo (si dice che riduca l’ingombro di apertura dell’anta del 60%).
Un particolare in più: questa tipologia è ideale anche per persone con difficoltà di movimento

Il ventilconvettore …

Il ventilconvettore (in inglese fan coil) è l’unità terminale utilizzabile negli impianti di riscaldamento e climatizzazione aria-acqua alimentati o da generatori tradizionali, come la caldaia domestica a gas, o da sistemi innovativi, come pannelli solari o pompe di calore. Cerchiamo di capire i pro e i contro dell’installazione dei fan coil in casa.

Cos’è un fan coil?
Nella sua forma tradizionale il fan coil è un “armadietto metallico” (carter), montato a parete come un normale radiatore o incassato nel controsoffitto/controparete.
All’interno del carter sono contenuti:
• una ventola elettrica che aspira aria dall’ambiente e ve la reimmette;
un filtro che purifica l’aria aspirata;
• uno scambiatore di calore ad acqua che riscalda (o raffresca) l’aria aspirata;
• una vaschetta che raccoglie la condensa in caso il ventilconvettore sia impostato sula funzione di raffrescamento dell’aria.

Come funziona?
All’interno del ventilconvettore fan coil l’aria entra per aspirazione forzata, viene riscaldata o raffrescata per effetto della temperatura dell’acqua presente nello scambiatore di calore ed infine reimmessa nell’ambiente.
La chiave di tutto il funzionamento del ventilconvettore è la ventola elettrica che mantiene costantemente l’aria in ricircolo.
Per il funzionamento del ventilconvettore occorrono:
• una presa elettrica;
• le tubazioni dell’acqua di entrata ed uscita;
• un generatore esterno (ad esempio caldaia, termocamino, pompa di calore, impianto solare).

PRO
1. Flessibilità d’installazione
I ventilconvettori sono apparecchi estremamente flessibili perché possono essere installati in diverse situazioni. Ad esempio possono essere collocati come terminali di un impianto domestico tradizionale esistente, al posto dei radiatori, senza eseguire opere all’impianto idraulico. Oppure, dato il loro scarso peso, si prestano anche al montaggio in orizzontale, nel controsoffitto di casa. Infine si trovano in commercio modelli di fan coil di design, come quello in foto, che risultano esteticamente gradevoli anche come elemento d’arredo.

2. Salubrità dell’aria
La ventola all’interno del ventilconvettore assicura il continuo passaggio dell’aria nel filtro con conseguente sanificazione dell’ambiente dalla particelle di polvere, mentre la circolazione forzata dell’aria impedisce la formazione di insalubri zone di ristagno all’interno della stanza, creando anche un gradevole ricircolo dell’aria.

CONTRO
1. Rumorosità della ventola
Sebbene il livello di rumorosità dell’apparecchio dipenda molto dal modello del fan coil, è innegabile che la ventola, costantemente accesa, produca un certo grado di rumorosità che può risultare fastidioso specialmente in ambienti, come la camera da letto, dedicati al riposo.

2. Circolazione delle polveri e pulizia dei filtri
Altra faccia della medaglia rispetto al secondo punto a favore, il tiraggio forzato dell’aria prodotto dal ventilconvettore solleva in continuazione le particelle di polvere, che altrimenti si poserebbero a terra, facilitandone l’inalazione specialmente quando i filtri non vengono mantenuti in perfetta efficienza con pulizie periodiche (consigliate un minimo di due a stagione).

Voglia di Piscina?

Con il caldo stai pensando … “vorrei tanto una piscina!” Non farlo rimanere un sogno, inizia ad organizza il tuo progetto ed i lavori per avere la tua piscina pronta per la prossima estate! Perché pensarci ora? Semplice, perché portai iniziare i lavori in autunno 2018 prima che pioggia e neve possano impedire gli scavi … così a primavera 2019 il tuo sogno sarà realtà!

Contattaci per un preventivo per la progettazione oppure per un servizio “chiavi in mano”!

#studiobazzani

Glossario dell’edilizia libera

Per il Consiglio di Stato una pergotenda, essendo simile ad una tettoia, potrebbe trovarsi tra due casi opposti: realizzazione senza permessi (se assimilabile più ad una tenda e a una struttura leggera) oppure realizzazione con permesso di costruire ( se assimilabile ad un intervento di nuova costruzione come accade per tettoie di particolari dimensioni e caratteristiche).

Insomma sembra non essere cambiato nulla: senza l’aiuto preventivo del Comune o di un professionista qualificato, il rischio di un abuso è dietro l’angolo.

#sudiobazzani #studiodiprogettazione

Il color Grigio come Arredo

Il grigio è, fra le tinte d’arredo, una delle più versatili e utilizzate per completare e arredare gli ambienti della casa. Considerato un tempo più un “non colore” che un vero e proprio colore, oggi pennella con raffinatezza le dimore contemporanee regalando spazi equilibrati e di indiscussa qualità estetica. Con la stessa eleganza con cui da tempo impreziosisce salotti e soggiorni, il grigio veste anche ambienti cucina semplici ma estremamente raffinati e, negli ultimi anni, lo troviamo protagonista anche all’interno degli ambienti notte, con risultati davvero apprezzabili.
#studiodiprogettazione #studiotecnicobazzani #ristrutturocome

Quali sono gli interventi e i lavori a cui spettano le detrazioni fiscali 50% (ristrutturazioni)?

La detrazione fiscale per le ristrutturazioni del 50% è concessa in caso di:

  • manutenzione ordinaria:solo quando le opere riguardano parti comuni (condominio). La detrazione spetta ad ogni condomino in base alla quota millesimale.
  • manutenzione straordinaria(opere e modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari) e superiori. Ad esempio, opere come: spostamento di tramezzi e divisori non portanti, l’apertura, chiusura o spostamento di porte e infissi, rifacimento impianto fognario privato, realizzazione piscina esterna, rifacimento degli impianti elettrico, idrico – bagno-, gas cucina di riscaldamento, di condizionamento / climatizzazione, antintrusione, frazionamento, accorpamento, cambio di destinazione d’uso, cerchiature muri, rifacimento solaio o tetto
  • abbattimento barriere architettoniche(approfondimento su MONTASCALERAMPE approfondimento)

L’agevolazione fiscale per lavori di risparmio energetico è concessa in caso di:

  • sostituzione o posa in opera di finestrecomprensive diinfissiporte esterne, portoncini, climatizzatori, condensatori, pompe di calore, schermature solari, nonché  l’installazione di caldaie a condensazione  con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (la detrazione non spetta se si installano caldaie con efficienza inferiore alla classe A) e a biomasse con una detrazione del 50% e non più del 65%. Questi elementi dovranno avere determinate caratteristiche per ottenere il bonus, certificate dai costruttori.
  • interventi di sostituzionedi impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII, o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione, nella misura del 65%.
  • investimenti strutturali, come il cappotto termico e la coibentazione del tetto, con scadenza al 31 dicembre del 2021, nella misura del 75%. 

Alcuni interventi soggetti alla detrazione per risparmio energetico devono essere accompagnati da relazione energetica (ex-legge 10) e da certificazione ape.