E’ ora d’Estate

Mai come in questo momento la tua casa è diventata il tuo rifugio. E allora perchè non renderla ancora più accogliente con una piscina? Rimanere a casa sarà un piacere, per te e per tutta la famiglia

AVVISO IMPORTANTE

Gentilissimi Clienti, Fornitori e Collaboratori,

a seguito dei recenti avvenimenti legati alla diffusione del Virus Covid19, meglio noto come Coronavirus, teniamo ad informare che i nostri uffici SONO OPERATIVI. Pur rispettando le linee guida precauzionali suggerite dall’OMS, tutto il nostro staff è al lavoro e disponibile. Il nostro Studio affronta questa situazione con il consueto impegno e senso di responsabilità, e con la viva speranza che tutto possa tornare presto alla normalità. Rimaniamo a vostra completa disposizione:

Tel. + 39 0536 945 931

Progetta ora la tua Piscina

Quando si ha intenzione di costruire una piscina occorre fare molta attenzione permessi e alle pratiche burocratiche previste dalla legge. Esistono regolamenti e vincoli paesistici o urbanistici che occorre rispettare. Dopo aver completato la trafila burocratica, che può variare da 30 siano ad oltre 180 giorni, si può avviare il cantiere. 

Sei interessato a realizzare la tua piscina? Contattaci. 

CHIUSURA PER FERIE

Il nostro #StudioTecnico  rimarrà chiuso per #Ferie dal 27.08.18 al 14.09.18 compresi.

“L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso”
(Anne Carson)

 

Certificato di Conformità Urbanistica

Ogni immobile, per essere realizzato, deve essere autorizzato da un procedimento dell’amministrazione comunale chiamato titolo abilitativo. La normativa di riferimento è il TUE (Testo Unico delEdilizia DPR 380/01). La corrispondenza tra il progetto depositato al comune da un tecnico abilitato e lo stato di fatto dimostra la regolarità urbanistica (detta anche regolarità edilizia). I titolo abilitativi con cui può essere autorizzato un edificio sono variati negli anni: Licenza Edilizia: dal 1942 con la Legge 1150 Concessione Edilizia Onerosa: dal 1977 con la Legge 10 Permesso di Costruire: dal 2003 con il TUE DPR 380/01 I condoni edilizi concorrono a rendere un immobile regolare dal punto di vista urbanistico-edilizio quando viene rilasciato dal comune la Concessione in Sanatoria. I condoni sono stati tre: nel 1985, nel 1994, nel 2003. Per immobili precedenti al 1942 si considera come legittimità urbanistica la planimetria catastale d’impianto del 1939-1940